Articoli 2010

Il Voice Dialogue e la psicologia dei sè

Scritto da

Il Voice Dialogue

Vi è un misterioso reame dentro ognuno di noi che alternativamente attira e spaventa l’esploratore con la sua profondità, la sua complessità e le sue talvolta sorprendenti contraddizioni. Entrambi (Hal e Sidra, ndt) siamo stati da sempre affascinati da questo regno della psiche, con le sue molteplici sfaccettature; agli inizi degli anni ’70 abbiamo scoperto che la psiche conteneva molti sé individuali, ognuno con una sua modalità di percezione della realtà, con la sua storia personale, le sue caratteristiche fisiche, le sue reazioni emotive, le sue opinioni su come dovremmo vivere la nostra vita. Abbiamo così dedicato molto del nostro tempo, sia professionale che personale, all’esplorazione di questi sé che determinano in modo considerevole il corso della nostra vita, trovando che quanto più ci sintonizziamo su queste voci interiori, tanto più siamo in grado di esercitare una scelta reale rispetto al nostro destino individuale. 

L'analisi scritta dei sogni e il Voice Dialogue

Scritto da

L'analisi scritta dei sogni è una tecnica di lavoro che può indurre un processo di attenzione a sé, consapevolezza e crescita.

Il lavoro con i sogni è fondamentale nel Voice Dialogue. Seminari e Scuola di counseling ad indirizzo VD riservano ai sogni uno spazio in cui viene incoraggiata la condivisione ed i feedback ai sogni altrui. Questo aiuta i partecipanti a familiarizzare con i contenuti onirici ed a riconoscervi i vari Sè in azione. Lo scopo del lavoro dei sogni secondo il Voice Dialogue, non è l'interpretazione del sogno, ma l'individuazione di Sé primari e Sè rinnegati in azione e in relazione fra di loro. Azioni e relazioni che sono il riflesso di reali dinamiche interiori (ed esteriori) del sognatore. Un suggerimento scaturito dalla condivisione del sogno può fare luce su ciò che il sognatore sta vivendo o può sostenerlo nel processo personale intrapreso con Voice Dialogue (o con altri metodi). 

Sexi beast. La bestia dentro di te

Scritto da

Dedicato a tutti quelli che litigano furiosamente e ...scagliano oggetti... e a quelli che vorrebbero, ma non lo fanno. Ovvero, come i film possono ispirarci ed aiutarci ad entrare in contatto con aspetti non noti della nostra personalità. Vi propongo la mia traduzione di questo articolo di John Kent -www.voicedialogue.org.uk che lui intitola "SEXY BEAST" dal titolo di un film "SEXY BEAST - L'ULTIMO COLPO DELLA BESTIA".
Fernanda Abiuso 

Inception

Scritto da

Ho appena visto Inception, film con Leonardo Di Caprio, diretto da Cristopher Nolan, un racconto intrigante ed inquietante sul mondo dell’inconscio e dei sogni lucidi, e sui tentativi (riusciti) di intrusione nella mente e nei sogni altrui.

Perché parlare di un film? Ho sempre amato andare al cinema e vedere i film sul grande schermo, per non distrarmi e perdermi totalmente nella storia che mi viene raccontata. E' il film che mi chiama. Una storia, compagnia introspettiva. Due ore circa di un viaggio in un altrove di persone - cosa facciamo nelle sedute di Voice Dialogue, se non< i>"andare empaticamente" nel mondo dell'altro? Più intenso e breve di un libro, un flash su un brano di vita altrui. Che ovviamente aggiungo e collego alle tante trame di altri personaggi letterari o reali che incontro nella vita e nel lavoro di counselor.

A serious man

Scritto da

“A serious man” ultimo film dei fratelli Coen è perfetto per un approccio didattico al Voice Dialogue. Vi si possono riconoscere diversi Se’ e diverse polarità in azione. Vi emerge inoltre l’importanza dei sogni quale espressione dei bisogni profondi e quale indicazione per un possibile cambiamento. 

C'è una scena iniziale nel film di Joel e Ethan Coen, che poi non viene collegata in modo evidente con il film, nel senso che non c'è nessun tipo di richiamo. Il marito invita uno sconosciuto incontrato per caso, la moglie "capisce" che è uno spirito che porterà del male, non ha alcun dubbio, e quando l'ospite arriva non esita ad agire il suo scongiuro contro la maledizione che "sa" che l'uomo porterà alla sua casa. Noi spettatori rimaniamo nel dubbio se il forestiero fosse veramente lo spirito malefico evocato dalla donna e quindi allontanato con i metodi necessari, o se l'innocuo malcapitato rimanga invece incolpevole oggetto di una credula superstizione. Solo se andrete a vederlo saprete quale sarà il vostro dubbio. In questo caso rimandate a dopo la visione la lettura di quanto segue.

LE VOCI, I SE’: FALSI? AUTENTICI? LA PROSPETTIVA DEL VOICE DIALOGUE

Scritto da

Dopo la pubblicazione delle ”interviste ai Sé” mi sono arrivate numerose domande sulla “autenticità” dei sé interiori. Alcune persone mi hanno chiesto: ma questi sé sono autentici? Oppure fanno parte delle “maschere” o “resistenze” di cui bisogna liberarsi per trovare la nostra versa natura, la nostra essenza?

Interrompo quindi la serie delle interviste per rispondere a questo quesito, che tocca così profondamente il cuore del Voice Dialogue e della Psicologia dei sé. In molti percorsi si pone una grande enfasi sulla necessità di trovare il nostro “vero” sé, quella parte “autentica” e originale, che sarebbe ricoperta da strati più “falsi”, una sorta di maschere o corazze da cui occorre liberarsi.

Accesso utenti registrati

Scarica la brochure VDI

Scarica la nostra brochure!

Newsletter VDI

Iscriviti alla nostra newsletter!

CONTATTI

Associazione Voice Dialogue Italia
via Carlo Marx 15/F
06011 Cerbara, Ciattà di Castello (PG)
Tel. 339 8938764 - 392 8838177
Codice Fiscale 91197230377
Email: info@voicedialogue.it

Privacy Policy e Cookie Policy